CREDITO IMPOSTA

Industria 4.0 : L’iperammortamento si trasforma in credito d’imposta

Share

 

 

L’iperammortamento, agevolazione cardine del pacchetto Industria 4.0, è stato sostituito dal “Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali MATERIALI e IMMATERIALI”

Il piano, come annunciato dallo stesso Patuanelli-Ministro dello Sviluppo Economico, mobilita 7 miliardi di euro e vuole  agire da leva verso gli investimenti dedicati alla transizione digitale e all’evoluzione tecnologica delle imprese italiane. Il credito d’imposta si applica ai beni acquisiti entro il 31-12-2020, con estensione al 30-6-2021, purché siano stati emessi  ordini accettati dal venditore e pagati con acconti per almeno il 20%, entro il 31-12-2020

 

 

 

 

INVESTIMENTI AGEVOLABILI

  • Beni materiali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese, ricompresi nell’allegato A (legge n° 232/2016) che beneficeranno di credito di imposta pari al 40% del costo di acquisizione del bene se questo non supera i 2,5 mln di euro e del 20% se il costo di acquisizione è invece compreso tra i 2,5 e i 10 mln di euro.
  • Beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali, ricompresi nell’allegato B (legge n° 232/2016) che beneficeranno di credito di imposta pari al 15% del costo di acquisizione del bene.

 

La dichiarazione da parte del legale rappresentante (autocertificazione) del rispetto dei requisiti ai fini dell’accesso al credito di imposta è  ammessa per beni il cui costo di acquisizione è inferiore ai 300 mila euro.

 

C’E’ TEMPO FINO AL 31/12/2020 : Scrivi a info@creasolution.it per ottenere una CONSULENZA GRATUITA

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.