CAD per abbigliamento: un settore in continua innovazione

Share

 

L’industria italiana dell’abbigliamento è un comparto produttivo di enorme importanza per l’economia del nostro Paese. Parliamo di cifre che raggiungono i 52,4 miliardi di produzione nel 2015, di 402.700 occupati e di un saldo della bilancia commerciale di più di 8,5 miliardi. Il settore tradizionalmente genera un surplus della bilancia commerciale secondo soltanto a quello della meccanica, in base a quanto riportato da “Il Fatto Quotidiano” in questo articolo: “Moda e tessile, analisi di un settore in crescita. E l’Italia resta un’eccellenza.”.

Il sistema deve la sua competitività agli investimenti in innovazione, che permettono di digitalizzare il processo creativo e di produzione dei modelli. I CAD per la modellistica e i CAD per l’abbigliamento sono ormai strumenti necessari per lavorare in maniera veloce ed estremamente precisa, nonché per velocizzare processi che un tempo impiegavano giornate di lavoro.

La vestibilità nel settore dell’abbigliamento è uno dei parametri chiave per valutare la qualità del capo venduto. Per ambire alla vestibilità perfetta è necessario creare dei prototipi, effettuare il fitting con modelle reali, e sdifettare i modelli sino a raggiungere il risultato desiderato. Per ovviare a questi processi che ad oggi richiedono tempo, figure specializzate e comportano dei costi (un prototipo può costare dai 300 ad oltre i 1000 euro), le aziende più completive si avvalgono di tecnologie CAD per l’abbigliamento che riducono drasticamente i time-to-market ed i costi.

Sviluppo taglia intelligente.

Per garantire una vestibilità idonea al proprio target di consumatori, accelerando il processo produttivo, è importante avere la possibilità di sviluppare automaticamente le taglie dei modelli di abbigliamento precedentemente creati a CAD. Expander, il modulo per lo sviluppo taglia del CAD per il Fashion Create, permette di definire singolarmente i valori per bottoni, linee, pieghe, pinces e ogni altro elemento interno al modello. Semplifica la gestione degli angoli, delle tacche e lo sviluppo delle zone e rende immediate operazioni come la modifica del piano taglie accelerando le azioni ripetitive. Ogni taglia viene definita come un pezzo a sé stante, consentendo quindi di definirne esattamente la forma.

 

Esempio CAD Abbigliamento

 

Controllare e prototipare fisicamente tutte le diverse taglie di un capo durante il processo di sviluppo del prodotto richiede molto tempo e per questo tale passaggio viene spesso saltato. Grazie alla tecnologia 3D Fashion è possibile controllare le taglie creando prototipi tridimensionali in maniera veloce e precisa, senza la necessità di dover creare tutti i prototipi fisici. Un altro problema legato alle taglie è quello del posizionamento delle grafiche in tutte le dimensioni del capo: i CAD 3D per l’abbigliamento consentono di posizionare la grafica sull’indumento virtuale 3D, ridimensionare e regolare le dimensioni e la posizione su più taglie, avendo così il controllo completo sul modo in cui la tua grafica viene visualizzata su capi.